Le Sarmale

gennaio 16, 2013 Cucina RumenaRicette  No comments

Sarmale

Il mio amore per la cucina etnica è palese e, avendo la moglie Rumena, mi pare ovvio che il primo post lo dedichi a uno dei miei piatti rumeni preferiti, Le Sarmale, involtini di carne macinata e riso in foglie di Verza murata (in salamoia).

Una variante, in alcune zone della Romania, prevede l’utilizzo di Foglie di Vite in sostituzione della Verza. In quest’ultimo Caso le foglie vanno scartate e non mangiate.

Ingredienti:

  • 1 cavolo verza grande in alternativa anche un grosso Cavolo Cappuccio
  • 700 gr carne trita mista (maiale e vitello)
  • 400 gr di sunca affumicata a dadini (Lardo di Maiale Affumicato)
  • 2 grosse cipolle
  • 2 carota
  • aceto, olio
  • 150 gr riso
  • aromi (pepe, sale, prezzemolo tritato, paprica dolce, misto aromi per sarmale (li trovate nei negozi etnici o negli alimentari rumeni))
  • qualche pomodoro maturo tagliato a pezzi
  • concentrato di pomodoro
  • mezzo bicchiere di vino bianco

Preparazione:

Operazioni Preliminari con la Verza:

Si sfoglia con cura il cavolo di verza, scottandolo in acqua con molto sale e si lavano accuratamente le foglie, che verranno conservate in salamoia per almeno 1 settimana

Tagliamo a metà una foglia assicurandoci che le due metà possano essere arrotolate.

Le foglie di scarto e non arrotolabili le tagliamo a listelli e le teniamo da parte.

Si tiene da parte anche qualche foglia esterna grande con cui foderare il fondo della pentola.

Preparazione della Carne:

In una terrina unite le cipolle tritate, il riso, la carota tritata, la carne e gli aromi, amalgamando il tutto in modo da avere una distribuzione omogenea degli ingredienti.

Preparazione degli involtini:

Su ogni foglia di verza, posate una polpettina oblunga del composto di carne (fate in modo che la carne abbia proporzioni adatte a essere arrotolate e rinchiuse nella verza) e ripiegate all’interno i bordi, dopo aver arrotolato la foglia.

preparazione

Preparazione

Cottura:

Ponete le grosse foglie di Verza sul fondo della pentola (Meglio se di terracotta) con olio e qualche fettina di pomodoro, quindi, ponendoli a raggiera, sistemate i sarmale.

In mezzo al cerchio così ottenuto e sopra lo strato d’involtini si aggiunge ancora verza tagliata e pomodori e i dadi di sunca.

Forma altri strati con lo stesso procedimento fino ad esaurire gli involtini.

Si aggiunge dell’acqua quasi fino a coprirle, e un può di vino bianco. Si lasciano bollire a fiamma moderata per un’ora, coperte.

Si assaggia il brodo da tanto in tanto, per vedere se c’è ancora bisogno di aggiungere del sale.

Quando vi sembra che sia tutto ben cotto, abbassate il fuoco e continuate la cottura per un’altra ora a fuoco lento, per un’altra ora. (sempre avendo cura che non si bruci, e in modo che si  condensi il brodo.

Si servono con panna da cucina acida (Smântână) polenta (Mămăligă), un peperoncino verde sotto aceto (ardei iute) e un buon bicchiere di vino rosso.

 

 

 

 

Sarmale

Le Sarmale

Difficoltà Elevata

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>